Festa popolare di grande richiamo per la zona sud orientale della Sicilia, tale manifestazione, si avvale di una forte presenza di gruppi mascherati, carri allegorici, carri infiorati, maschere tradizionali sono quelle dei Massari, Micheli, Ruffiani, Piscaturi e Ballerini. Un appuntamento tipico, oltre alla grande sfilata che percorre il Viale Santuccio e il Corso vittorio Emanuele, è il concorso delle poesie dialettali, e altre manifestazioni collaterali. Una caratteristica che trae origine dai Carri Re Pueti, ovvero Carretti decorati con Oleandri da dove, preceduti dal suono della Brogna, i poeti declamavano le loro invenzioni poetiche dal gusto ironico e carnascialesco.