Il Nero D'Avola vitigno principe siciliano, oggi con una superficie vitata di quattordicimila ettari, è anche il più diffuso nella regione. Netta è ormai la sua affermazione in tutto il mondo, come vitigno a bacca rossa dalle grandi qualità, dal quale sono prodotti vini di grande stoffa e spessore.

Storicamente il vino che ne deriva, è sempre stato utilizzato come da taglio, e nell'Ottocento fu protagonista di grandi esportazioni verso la Francia. Coltivato principalmente ad alberello o a spalliera, questo vitigno aveva sempre prodotto un'uva ad alta gradazione zuccherina che gli permetteva di arrivare con facilità ad oltre quindici gradi alcolici. Allevandolo con particolari criteri si è riusciti ad abbassarne il contenuto di zuccheri e ad aumentarne l'acidità, e vinificandolo in purezza, con tecnologie moderne, si è rivelato come uno dei più grandi rossi italiani di struttura, dal carattere possente, intenso, armonico, caldo, adatto all'affinamento in pregiati legni. Si presenta colore rosso amaranto con riflessi rubino, profumo intenso di frutti maturi, iris e spezie; ottima armonia fra le sensazioni olfattive del vino e dei legni. Il sapore è pieno, caldo, strutturato di forte personalità, decisa ed elevata persistenza.

La gradazione alcolica è 13,5°. Pioniere dei grandi vini siciliani, ha visto nascere dopo di lui numerosi vini di pregio, nei quali questo vitigno ha finalmente potuto esprimere tutte le sue potenzialità. Alcuni tra i più importanti: Abbazia Santa Anastasia "Nero D'Avola", Baglio Hopps "Nero D'Avola, Cusumano "Sagana", Donnafugata "Mille e una Notte", Feudo Principi di Butera "Nero D'Avola Deliella", Firriato "Harmonium", Morgante "Don Antonio", Planeta "Santa Cecilia", Torrevechia "Casale dei Biscari", Valle dell'Acate "Nero D'Avola", sono commercializzati e richiesti in tutto il mondo. Il Nero D'Avola entra inoltre nella composizione del Cerasuolo di Vittoria e di diversi altri vini Doc, tra cui alcuni tipi di Marsala, e le principali I.G.T. regionali hanno in questo vitigno una componente fondamentale. Molti produttori si sono attivati per produrre vini unendo il Nero D'avola ad altri vitigni di sapore più internazionale e sono nati così connubi, come nero D'Avola - Syrah, Nero D'Avola - Cabernet Sauvignon, Nero D'Avola-Merlot, con risultati davvero eleganti e sorprendenti.

Per maggiorni informazioni vai su www.nerodavola.com